TECAR (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è una terapia di ultima generazione che produce energia con attivazione metabolica ad effetto termico endogeno, con conseguente riduzione dei tempi di riparazione dei tessuti, effetto dovuto all’ aumentata circolazione ematica e all’ossigenazione, nonché al riassorbimento degli edemi, il cui effetto si traduce in un’azione  antinfiammatoria ed antidolorifica.

La Tecar è l’unico dispositivo medico in grado di stimolare energia proveniente dall’ interno del corpo, la cui peculiarità sta nella possibilità di condensare e concentrare  in maniera tridimensionale tali cariche nei tessuti che sono interessati dal processo infiammatorio  come: ossa, articolazioni, muscoli e tendini.

La Tecarterapia risulta essere una metodica particolarmente efficace nel trattamento di tutte le patologie muscolari ed osteoarticolari acute e croniche degli arti e della colonna vertebrale e, fin dalla prima seduta si può  avvertire una riduzione del sintomo doloroso.

I trattamenti di Tecarterapia sono indicati per:
– Sindromi dolorose acute e croniche
– Tendiniti e Tendinopatite
– Cervicalgia
– Lombalgia
– Sindrome del tunnel carpale
– Dolori articolari
– Artropatie (coxalgie, coxartrosi, gonalgie, gonartrosi )
– Patologie della cuffia dei rotatori
– Sinoviti e Borsiti
–  Fasciti plantari
–  Metatarsalgie
– Disturbi muscolo – scheletrici come: contratture, stiramenti, distorsioni e lesioni legamentose

Può essere usata anche in presenza di protesi (anca, ginocchio, spalla, cosce, infibuli e placche metalliche) trattamenti non praticabili con altre terapie fisiche che causino surriscaldamento delle strutture protesiche.

La durata media della prestazione è di 25 – 30 minuti per un ciclo che va dalle 6 alle 10 sedute.

Controindicazioni
Donne in stato di gravidanza
portatori dei pacemaker